❝Il Dono di Phantaso❞ di Aurora Nardoni



Phantaso: un tributo di sogni, inchiostro e magia.

di

Aurora Nardoni


“Le storie hanno un grande potere, Andromeda, non sono solo sprazzi di inchiostro su un mare di carta bianca. Le storie possono insegnare, possono persino salvare in certi casi.”


Con questa citazione, tratta dal personaggio di Alhena, è racchiuso tutto il significato che hanno sempre avuto le storie per me, fin da quando ne ho memoria.

Come lettrice ho avuto la gioia di vivere mille avventure, alcune delle quali mi hanno segnata a tal punto da influenzare tutto il mio percorso di crescita e scrittura.

“Il Dono di Phantaso” è stato creato con la volontà di dare qualcosa che potesse accomunare tutti i lettori del mondo: l'amore per le storie e il trasporto con cui talvolta riusciamo a viverle.


Le storie sono in grado di farci sentire leggeri come una farfalla, o addolorarci come se avessimo toccato un fondo invisibile. Che sia condivisa o letta in solitudine, una storia è in grado di smuovere le nostre emozioni, di spingerci a riflettere sulla nostra vita e talvolta può addirittura cambiare il nostro modo di fare o pensare, se gliene diamo occasione.

Ogni storia ha dentro di sé un cuore vivo e pulsante, in grado di parlare in mille modi diversi a mille lettori diversi. I personaggi che incontriamo possono diventare un messaggio da scoprire, un riflesso attraverso cui guardare meglio noi stessi, il sogno di qualcosa che vorremmo avere, essere o diventare.

Scrivere e leggere sono un patto d'amore tra creazione e immaginazione, una piccola magia che tutti possiamo sperimentare, con il semplice scorrere delle pagine.


Phantaso è la rappresentazione del sogno portato dalle storie, la parola che diventa emozione, immagine, viaggio. La dolce finzione a cui crediamo ogni volta che apriamo un libro e ci lasciamo trasportare. E' il legame che può unire una persona reale a un essere di pura immaginazione, così sottile eppure così vero da riuscire a sgretolare il confine tra realtà e fantasia.

Phantaso siamo anche noi lettori, la scintilla in grado di rendere davvero possibile una storia.

Phantaso è stato un omaggio alle storie che ho amato, ai personaggi che tutt'ora mi accompagnano ogni giorno, alle persone con cui ho condiviso tutto questo amore, in grado di arricchire e guarire.


Questo racconto è stato una piccola sfida che ho voluto cogliere, mescolando persone vere a cui ho dato una nuova veste, pur rispettandone la natura autentica e il carattere, un gruppo di lettori nato sui social col nome di “Gilda dei Custodi di Storie”, un'ambientazione su cui stavo fantasticando da mesi e una situazione nella quale ogni lettore può immedesimarsi.


Il Dono di Phantaso è una storia che parla di lettori e scrittori, di coloro che hanno il coraggio di sognare e perdersi tra le stelle, ma anche del ruolo che la fantasia può avere nella nostra vita e di come, talvolta, possiamo aggrapparci così tanto ad essa da rischiare di sentirci persi e sopraffatti quando la realtà ci richiama a sé.


Nei miei progetti futuri di scrittura, ho intenzione di ampliare questa storia e raccontarvi ancora di ciò che succede nelle sale della Gilda, tra l'odore di inchiostro fresco e carta vecchia. Con un pizzico di fortuna e ispirazione, sentirete ancora parlare di Alhena, Antares, Hinal'il, Dubhe, Alrisha e Andromeda.


Per il momento posso augurarvi soltanto buona lettura.

E un buon sogno da vivere.


Aurora


22 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti